Ristorante Dongiò Ristorante Dongiò Hot

Ristorante Dongiò

Indirizzo

Via / piazza
via Corio 3
Città
Milano
Regione
Lombardia
Provincia
Milano

Informazioni

Giorno di chiusura
domenica e sabato a pranzo
Orari
mezzogiorno e sera
Coperti
50
Prezzi
30-35 €
Carte di credito

Contatti

Telefono
02-5511372

Image Gallery

Ristorante Dongiò
Ristorante Dongiò
Ristorante Dongiò

Map

Alterna origine/destinazione

Opinione autore

Ristorante Dongiò 2012-05-19 13:10:23 Locuste
Voto medio 
 
6.9
Qualità 
 
7.5
Quantità 
 
7.0
Servizio 
 
7.0
Prezzo 
 
6.0
Opinione inserita da Locuste    19 Mag, 2012
Ultimo aggiornamento: 21 Febbraio, 2017
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Recensione

Data di visita
Febbraio 13, 2017
Recensione
Se qualcuno nutrisse dubbi sulle radici regionali del ristorante, basterebbe dare un'occhiata al ricco menu per ricredersi: in apertura, tanto per fugare ogni perplessità, spiccano due pagine dedicate alla 'nduja e alla sardella piccante, monumenti più che specialità. Ma etichettare il Dongiò come un semplice "ristorante calabrese" sarebbe fuorviante: innanzitutto l'atmosfera, sobria e raccolta, è piuttosto lontana dallo stereotipo della trattoria, e in secondo luogo la cucina stessa è frutto di una rielaborazione, sapiente e fantasiosa, delle prelibatezze calabre. Le porzioni non sono troppo abbondanti, ma in compenso i prezzi risultano meritevolmente calmierati. Purtroppo negli anni, pur mantenendo inalterata la qualità delle materie prime, la cucina è calata di livello nella cura e nell'attenzione dedicata alla preparazione dei piatti, che appaiono talvolta fin troppo caserecci e improvvisati; fanno eccezione i dolci, sempre eccellenti.

Gli antipasti sono già un immersione nell'atmosfera calabrese: bruschetta alla 'nduja, bruschetta al "caviale povero di Calabria" (la famosa e piccantissima sardella), polpettine di cime di rapa, puntarelle con alici e olive. Sapori piuttosto aggressivi ma anche stuzzicanti, come quelli dell'antipasto calabrese con verdure miste, olive e peperoncino ripieno; più soft invece l'antipastino Primavera, gorgonzola con confettura di cipolle di Tropea. Ampia la scelta di primi, tra cui spiccano i maccheroncini all'uso di Crotone con salsiccia, pomodorini, cipolle e peperoncino, ma anche le tagliatelle con ricotta fresca e guanciale. Non per tutti i palati, ma davvero interessanti gli spaghettoni amari con puntarelle e ricotta stagionata. Da provare anche gli spaghetti alla tamarro (con 'nduja, ricotta salata e pomodoro) e i maccheroncini alla disperata (pomodoro e provolone). Tra i piatti stagionali menzione speciale per i nastroni dell'Aspromonte: melanzane, erba cipollina, alici e salsa di pomodorini.

Meno caratterizzati territorialmente i secondi, prevalentemente a base di carne: dominano filetto e tagliata, quest'ultima anche con cipolle di Tropea. In stagione è opportuno puntare sui carciofi, da soli (carciofi alla Dongiò) oppure nel caciocavallo ai carciofi; quest'ultimo ottimo anche da solo, grigliato e ripieno di 'nduja. Molti e appetitosi i dolci: da segnalare soprattutto la marronella della Sila, panna cotta con confettura di castagne. Tra le altre proposte il gelato di castagne al Ricciodolce (castagne al mosto cotto) e i tartufetti al cioccolato e peperoncino. Un plauso alla cantina, ricca di vini da tutte le regioni ma soprattutto calabresi: tra questi spicca il Cirò Rosso Classico Volvito delle cantine Caparra & Siciliani. E per finire, visto il contesto, un bicchierino di liquore alla liquirizia, all'arancio o al mandarino sostituisce al meglio l'amaro.
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

Ricerca rapida

Regione
Provincia

Login Form

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Credits - Nota legale